Variante di Valico l’opera gemella della Tav : dov’è la Regione Toscana?

La Variante di Valico dell’A1 è l’opera gemella della Tav che sta massacrando gli Appennini tra Firenze e Bologna.
Un opera sviluppata e progettata con il sistema delle grandi opere come quelli della Tav, grandi sottoscrittori di contratto generale, decine di appalti e subappalti, le aziende coinvolte sempre italiane, e sempre riconducibili ai soliti gruppi di potere nazionale che spesso sono coinvolti in grandi scandali. Nessuna azienda europea, in barba alle regole e libera concorrenza comunitaria.

Un progetto sviluppato a metà anni novanta, di cui si dava attuazione ai tempi di Di Pietro ministro, e nonostante l’alternanza politica avvenuta in questo lunghissimo iter, di oltre 15 anni, nessuno dei nostri politici ha saputo far luce veramente.

Nonostante la privatizzazione di autostrade, che dovevano investire miliardi nelle infrastrutture ad oggi abbiamo ancora i lavori delle infrastrutture che vanno a rilento, i Benetton che incassano aumenti del pedaggio e accumulano capitali, e noi che dobbiamo con le nostre tasse finanziare il completamento di queste disgrazie, le bonifiche del territorio e riparare i danni ambientali quando il territorio non risponderà come previsto, perché le opere sono fatte male.

Abbiamo già subito i danni del Mugello per l’opera Tav, già visto un processo è già visto la nostra amministrazione lacunosa e latente nell’attuale i controlli e tutele di cui i cittadini hanno diritto!
D’altronde l’ex presidente Chiti ha mantenuto gli impegni presi a suo tempo ed è confluito al premio di essere portato in villeggiatura nel transatlantico romano come parlamentare.

Dov’era e dov’é la Regione a Toscana?
Perché non ci sentiamo tutelati come cittadini? Quale altro politico verrà premiato nel nostro prossimo futuro?

Basta speculazione sulla pelle dei cittadini e sul bene comune!!

http://www.beppegrillo.it/movimento/parlamento/2014/12/le-autostrade-confermano-la-variante-provoca-frane.html

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in Politica e contrassegnata con , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...