Decadenza dei tempi moderni. ..e il No al Mc Donald in Piazza Duomo, sì all’insegna Apple in Piazza Repubblica.

“Il Sindaco letterato, il Sindaco studioso di storia fiorentina, il Sindaco dell’Alluvione, Piero Bargellini rimane nel cuore e nelle case dei fiorentini per il suo amore sconfinato per Firenze, che lo spinse a vivere il suo ruolo istituzionale fino in fondo, consapevole del fatto che chi siede in Palazzo Vecchio prende un impegno non solo verso i cittadini, ma verso tutto il mondo.”

Il sindaco d’Italia, invece, il rignanese, dovrebbe al pari, spingersi al martirio, sapendo di dover rappresentare un impegno istituzionale non solo col bel paese intero, il quale da solo detiene il 60% circa delle opere artistiche mondiali, ma con la Storia del mondo tutto.

L’attuale sindaco ombra, sindaco stampella, il sindaco bamboccio che attualmente governa, dovrebbe alzar gli occhi, mentre cammina per le strade del centro fiorentino, ormai trasformato a moderno villaggio turistico commerciale, un attualissimo e futuristico OUTLET CULTURALE, alla faccia della storia e della cultura dei concittadini che la vivono, che la amano e che vi lavorano.
Alzar gli occhi e comprendere che non può permettersi di non fermare e non sapere proteggere lo sviluppo consumistico del centro storico e della città tutta, che selvaggiamente è in mano a abili speculatori che colonizzano “brandizzando” ogni dove.

Dire di no al Mc Donald in piazza Duomo e aver detto sì ad Eataly?
Lasciar chiudere Edison per vedere una Feltrinelli usare i libri come tovaglietta per il pranzo?

Vedere negozi storici chiudere e cambiare nome e tipologia merceologica cedendo alle grandi firme, ormai di proprietà di colossi finanziari che usano sistemi legalizzati per eludere il fisco con sedi all’estero, con potere di pressione lobbystica enorme, che pur di avere vetrine scintillanti nel quadrilatero fiorentino pagherebbero esborsi e indennizzi enormi, non è una cosa degna della storia fiorentina.

A Parigi mi risulta che non è possibile chiudere un attività e cambiarla in altro, se tu in centro storico hai un macellaio, rimarrai macellaio a vita. Non ci apre Luis Vitton.
Se tu hai un caffè storico come Giacosa, uno dei primi caffè italiani e esercizio storico dove nacque il cocktail “Negroni” diffuso in tutto il mondo , non lo puoi trasformare in negozio e ridurre a esercitare nel retrobottega. Per non citare il Doney che ha chiuso e non ultimo ricorderei il Gambrinus trasformato in HardRockCafè.

Sarà mai possibile affittare Pont Saint-Michel o Pont Alexandre III a Parigi come abbiamo affittato Ponte Vecchio alla Ferrari, o meglio ad un elite di proprietari di Ferrari?
Sarà mai possibile affittare Westminster Bridge o Tower Bridge a Londra come abbiamo affittato il Ponte Michelangiolesco di Santa Trinita per una cena di ricchi clienti di una maison di moda?

Dopo decenni di sfavillanti “las vegasiane” insegne al neon sui tetti di Piazza della Repubblica e di tante facciate fiorentine, finalmente la città aveva avuto uno scatto d’orgoglio facendole via via rimuovere negli ultimi decenni. Certo quella del colosso mondiale Martini sopra via Borgo San Lorenzo è ancora lì, ma era nelle mie speranze che presto sarebbe stata messa in pensione.

Ci stiamo battendo da decenni sulla pensilina dell’uscita degli Uffizi per non compromettere lo sguardo verso i tetti, ma ci perdiamo tutta la Firenze che ci sta sotto.

E quindi caro sindaco e cari concittadini, quando l’Apple ha deciso e richiesto di apporre l’insegna tra le colonne in piazza della Repubblica, non potevamo che aspettarci l’ennesima deroga al derogato quotidiano.

Viva Fiorenza!!!

Advertisements
Questa voce è stata pubblicata in quotidianità. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...