A1 Terza Corsia: sperando che sia una commedia e non un dramma !!

Trovo singolare che il PD di Bagno a Ripoli e il Sindaco Casini con tutta la sua giunta, rispondano alle proteste dei cittadini ie dell’associazioni con una serata informativa ad una settimana dalla nuova data della Conferenza dei Servizi, dove si farà partire l’opera della Terza Corsia A1 Fi-sud.

Dopo l’assemblea del 13 aprile u.s. a Osteria Nuova, il Sindaco di Bagno a Ripoli e Autostrade spa, hanno dovuto rimandare di un mese la Conferenza dei Servizi.

Gravi le accuse che le opposizioni hanno mosso all’amministrazione e soprattutto al sindaco, che ricordo era assessore ai lavori pubblici e bilancio, nell’amministrazione precedente con Bartolini sindaco.

Le gravi accuse sono in prima istanza di assoluta mancanza di trasparenza e coinvolgimento dei consiglieri comunali e dei cittadini alle informazioni e decisioni riguardanti il comune, che vanno a impattare enormemente col territorio.

Dopo anni in cui l’amministrazione sapeva cosa bolliva in pentola, partecipando a incontri bilaterali, all’ultimo minuto i consiglieri e i cittadini sono venuti a conoscenza di fatti gravissimi, come ad esempio l’accoglimento delle terre di scavo dei tunnel e del cantiere A1, che verranno depositati in Bagno a Ripoli e non più su Rignano S.A.
Già il fatto che Rignano sia il comune natio del premier Renzi, fa pensar male che ci sia lo zampino da Roma, per aver fatto digerire al nostro sindaco l’amara pillola, dello spostamento delle terre inquinate, magari in promessa di una carriera fulminante nella politica, ma anche se queste sono solo illazioni che girano nei bar ripolesi o nella testa di tanti cittadini, non si capisce il cambio di decisione all’ultimo minuto.

Altra grave notizia sono i dati sui terreni scelti per depositare la mega discarica, che sono gravati da vincoli ambientali nazionali e regionali tali da impedirne l’uso per tale destinazione. Abbiamo un amministrazione che da il via ad un opera faraonica, con mega discarica di terre inquinate proprio a monte del paese dell’Antella, in zona vincolata, così che ci ritroveremo a stretto giro l’opera bloccata e il cantiere fermo per anni, per ricorsi e intoppi burocratici, con doppia beffa.

Altra grave notizia è che sembra che le opere e le somme destinate a compensazione per i comuni interessati sono sbilanciate i maniera esagerata a favore del comune di Rignano s.a., cioè 13,5 milioni per Rignano e solo 3 milioni a Bagno a Ripoli.
Quale sindaco potrebbe vantarsi di maggior successo?

Prendere tutte le terre che spettavano al comune limitrofo e solo un quarto delle somme di compensazione, mi sembra un grande risultato.

Solo queste gravi circostanze meriterebbero incontri di confronto con la cittadinanza, cosa che il Pd invece non vuole fare, ma anzi cerca di proseguire nella propaganda a favore dell’opera.

E’ di oggi la decisione di organizzare un evento il 18 p.v. all’Antella, ipocritamente invitando i cittadini a venire, informarsi e porre domande, come se ci potesse essere ascolto delle istanze e partecipazione cittadina alle decisioni.

Sarebbe stato auspicabile attivare un bel percorso di partecipazione, con tanto di finanziamenti regionali e europei, come è successo sulla consultazione un po’ farlocca sulla scuola di Croce a Varliano, ma almeno aveva una parvenza di dialogo.

Ci vediamo il 18 p.v. allo spettacolo che verrà messo in scena dal sindaco e la sua giunta, sperando che sia una commedia e non un dramma !!

“L’autostrada che verrà”: incontro pubblico all’Antella

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in M5S, Politica e contrassegnata con , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...